Norway pharmacy online: Kjøp av viagra uten resept i Norge på nett.

Jeg har selv prøvd dette kamagra Det er billig og fungerer egentlig, jeg likte det) kjøp priligy Ikke prøvd, men du kan eksperimentere med... Hvordan føler du deg, følsomhet etter konsumere piller?.

Domusmaf.it

Interazione tra le energie del suolo e la salute
Dottor Antonio Fassina, omeopata, Milano
La malattia è un evento complesso la cui genesi precede a volte di anni i sintomi e le manifestazioni che spingono alla fine il paziente a consultare un medico. Ad un’analisi più attenta, nello sviluppo della ma- lattia possiamo prendere in considerazione tre momenti o stadi: - Stadio 1 o dell’alterazione energetica:
il paziente non presenta alcun disturbo, ma alterna momenti di perfetta salute a momenti di minor luci- dità e vigore, dei quali peraltro stenta a rendersene conto.
Quando questo suo stato di calo energetico gli viene fatto notare, tende ad attribuirlo a cause comuni qua- - Stadio 2 o della malattia preclinica:
il paziente avverte dei disturbi non ben definiti, malesseri vaghi, stati continui di tensione e stanchezza ai quali non da riscontro alcun esame ematologico o clinico significativo. I medici interpellati hanno spesso le tendenza ad attribuire questi sintomi alla psiche del paziente a cui viene di solito consigliato l’u- so di tranquillanti più o meno pesanti. Questa fase può durare anni, prima di sfociare nello: - Stadio 3 o malattia conclamata:
ai sintomi riferiti dal paziente corrispondono esami ematologici e test diagnostici (Rx - TAC - ecografie, Per comprendere appieno quanto esposto più sopra dobbiamo considerare che ogni essere vivente in per- fette condizioni fisiche si trova a vibrare su una precisa lunghezza d’onda, che chiameremo “Lun-
ghezza d’onda o tasso vibratorio ideale”. In queste condizioni, in ogni cellula si svolgono “a pieno re-
gime” quei processi metabolici che portano da ultimo alla produzione di ATP e quindi di energia.
Questi processi si accompagnano a fenomeni elettrici cellulari che danno origine ad un campo elettro- magnetico (CEM) infinitesimale attorno alla cellula. Questo, sommato a quelli degli altri miliardi di cel- lule del corpo umano dà origine ad un CEM nel quale l’essere umano si trova ad essere immerso. Lo sta- to di questo CEM è strettamente collegato con lo stato di salute: infatti ad un tasso vibratorio ideale cor- risponde un CEM di massima estensione, mentre un CEM alterato è indice di uno stato patologico. Per il principio di interdipendenza tra campo elettrico (CE) e CEM, un CEM alterato può essere visto sia co- me la conseguenza di una malattia cellulare, come ad esempio una intossicazione da metalli pesanti, sia
come la causa di un’alterazione elettrica della cellula quando esso si trovi ad essere, in qualche modo, al-
Nel primo caso, il disturbo cellulare può avere origine per una alimentazione sbagliata o troppo raffina- ta, per l’assunzione di sostanze tossiche o di farmaci sbagliati, nel secondo caso invece sono in gioco lo stato psicologico del paziente, l’interazione con altre persone con le quali possiamo non essere in sinto- nia, gli influssi planetari e soprattutto l’ambiente nel quale viviamo. I batteri, i virus, e gli altri micror- ganismi patogeni che qui non vengono completati come causa di malattia, sono visti, in quest’ottica, so- lo come agenti infettanti che si sono potuti moltiplicare in quanto il terreno, già alterato per uno dei mo- tivi suddetti, ne ha permesso l’attecchimento. Fra tutti questi fattori, gli influssi ambientali giocano, a mio avviso, un ruolo fondamentale, quanto negletto, nella genesi dello squilibrio elettromagnetico che precede Con il termine inquinamento indoor si prendono in considerazione tutti gli influssi nocivi provenienti da
situazioni sbagliate create dall’uomo all’interno di una abitazione, mentre con il termine inquinamento
outdoor si considerano tutti quelli provenienti dai reticoli Hartmann e Curry, da campi di forza e/o da ra-
diazioni provenienti da corsi d’acqua sotterranei, da giacimenti di minerali, da faglie e cavità sotterranee.
La mia esperienza clinica, maturata in anni di pratica ambulatoriale, mi consente di affermare che mol- te tra le principali malattie insorgono o si aggravano per la concomitanza di uno o più fattori geopatici.
Palpitazioni cardiache e infarto miocardico, dolori di tipo reumatico, disturbi gastrici e intestinali, disturbi ovarici ed endocrini, mal di testa, stanchezza immovativa e molti altri disturbi di minor conto trovano molto spesso la loro causa scatenante in uno stress geopatico. Il sospetto di malattia geopatica, spesso già “espressa” in un volto stanco e tirato, viene confermato dai test bioelettronici che eseguo routinariamente sui miei pazienti: il segmentoelettrogramma (computer SEG) e il metodo VTR - Vegatest, che utilizzo fin dalla loro comparsa in Italia nel 1986.
Il segmentoelettrogramma è uno strumento collegato ad un computer, che in modo automatico, attraverso 5 coppie di elettrodi, invia al corpo del paziente in esame una serie di impulsi elettrici a bassa intensità e contemporaneamente misura la variazione di resistenza elettrica di alcune aree cutanee in risposta a que- I dati principali ottenuti dall’elaborazione del computer, insieme ad alcuni grafici, vengono stampati al termine dell’esame. L’analisi di questi grafici, che mostrano la risposta regolatoria del paziente (cioè co- me l’organismo in esame reagisce), consente la facile individuazione di aree corporee sottoposte a in- Il metodo VTR-Vegatest invece, sviluppato nei primi anni 70 da un medico tedesco, il Dr. H. Schimmel, si avvale di uno strumento bioelettronico in grado di misurare le variazioni di resistenza elettrica cutanea in un punto di agopuntura di un dito della mano del paziente. La sensibilità dell’apparecchio consente al- l’operatore di “leggere” i quanti di energia di fiale di estratti d’organo o di altre sostanze che vengono fat- te interagire con il corpo del paziente. Se si verifica un fenomeno di risonanza tra la vibrazione della fia- la e un’altra struttura del soggetto in esame, la variazione dell’ago di un quadrante rispetto ad una pre- cedente lettura di riferimento, ci indica che l’organo o le strutture controllate non si trovano in un perfetto Particolari kit diagnostici sono disponibili per testare le principali situazioni patologiche dei pazienti. Fra questi è disponibile il test-kit recentemente sviluppato che consente uno screening completo di tutte le principali situazioni di inquinamento outdoor e indoor.
L’attenzione quotidiana a questo tipo di problematiche mi ha permesso di affinare le sensibilità diagno- stica: il 70% circa dei pazienti risultano colpiti da stress geopatogico.
Al primo posto, per frequenza, si riscontra l’influsso dei nodi di Hartmann e delle vene d’acqua, cui se- guono i nodi di Curry e molto più raramente altre situazioni quali la faglia ed i giacimenti sotterranei di Molto comune è il riscontro di stress elettrico causato principalmente da radiosveglie, da personal computer e da prese elettriche troppo vicine alla testata del letto.
Tralasciamo l’approfondimento delle situazioni di cui sopra, per la quale rimandiamo ai testi ormai dispo- nibili in tutte le librerie specializzate, per presentare alcuni casi significativi, fra i tanti, della mia casistica.
Il paziente lamenta comparsa di aree di depigmentazione alla regione dorsale ds da circa 6 mesi - stan- chezza specialmente marcata al mattino e dolore alla spalla ds - presenza di herpes labialis che il paziente riferisce ripresentarsi ogni 15 giorni circa - vive da solo da circa 3 anni nella casa attuale - quando la fi- danzata dorme in casa si sveglia con forti dolori lombari.
Esame SEG: presenza nei disturbance field factor di 4 aree focali (torace sn e ds, addome sn e ds), cioè zone dove il corpo tende a bloccarsi e da solo non riesce a liberarsi dalle tossine. Presenza dell’organo più stressato nel settore addominale ds (sum factor 48). La risposta regolativa (ABCDE) appare alterata in Esame VTR-VEGA: presenza di nodo di Hartmann e di influsso da vena d’acqua sotterranea entrambi in Per una conferma immediata dello stress geopatico il paziente viene fatto sdraiare su una stuoia antion- de nocive Ageo-stan; quindi l’esame SEG viene ripetuto. Il nuovo esame evidenzia la riduzione del 50% del numero delle aree focali, un generale miglioramento di tutti i sum factors e una normalizzazione im- mediata della risposta regolatoria. Il valore più elevato fra i sum factors resta sempre nella regione ad- Terapia: è volta a rinforzare il sistema immunitario e all’espulsione dei parassiti dal corpo.
Echinacea tintura madre 40 gocce/dì per os per un mese.
Rame oligoelemento 1 fiala/dì per os per 20 giorni.
Mebendazolo 100 mg (Vermox) 1 compressa da ripetere dopo 2 giorni.
Selenio 50mg 1 compressa per 1 mese.
Il paziente viene invitato a spostare il letto o a comprare una stuoia come quella utilizzata nel test.
Il paziente è molto soddisfatto, dorme bene e si alza riposato - nei tre mesi trascorsi ha avuto soltanto un episodio di herpes labialis - scomparsa della stanchezza mattutina e del dolore alla spalla ds.
La paziente riferisce di soffrire di episodi di depressione dal 1991, dopo lungo periodo di stress causato da malattia della madre e da incomprensioni con il marito e i parenti. A seguito di psicoterapia, che ha in- trapreso dal 1993, riferisce un miglioramento della vita coniugale, con persistenza comunque di una si- tuazione di fondo di tensione psicologica col coniuge. E’ sposata da 4 anni, senza figli. Non è mai riuscita ad iniziare una gravidanza, che peraltro desidererebbe. Riferisce presenza di utero fibromatoso e com- parsa costante di leucorrea a metà ciclo. Insonnia.
Esame SEG: presenza nei disturbance field factor di 6 aree focali (testa sn e ds, addome sn e ds, pelvi sn e ds). Presenza dei valori più elevati di stress nei settori addome ds e pelvi ds. La risposta regolativa Esame VTR-VEGA: presenza di nodo di Curry in regione addominale e di influsso da vena d’acqua sot- terranea in corrispondenza della testa.
Riscontro di trauma psichico somatico sulle vie biliari Blocco della valvola ileo-cecale (sindome di beanza).
Terapia: trattamento del blocco della valvola ileo-cecale con agopuntura (1 seduta).
Mebendazolo 100 mg (Vermox) 2 compresse da ripetere dopo 2 giorni.
La paziente viene invitata ad acquistare una stuoia antigeopatie.
La paziente riferisce che 3-4 giorni dopo aver messo la stuoia di protezione, acquistata il giorno stesso della visita, sono scomparsi i dissapori e la tensione col marito e che il clima familiare è ora perfetta- mente sereno. Scomparsa completa della depressione, anzi la paziente è felice perchè da alcuni giorni è in stato di gravidanza (4 tests positivi). Si dichiara certa che questa sua gravidanza è merito della cura.
La paziente riferisce di soffrire di osteoporosi, documentata da una MOC vertebrale, pur in presenza di una calcemia normale. Crollo vertebrale di L3 documentato all’età di 23 anni, forze dovuto a trauma pre- cedente. In passato ha avuto calcitonina per 4 anni. TSH ematico 0,19 (v.n. 0,23). Lamenta spossatezza Esame SEG: presenza nei disturbance field factor di 5 aree focali (torace ds, addome sn e ds, pelvi sn e ds). Presenza dell’organo più stressato nel settore addominale ds (sum factor 54). La risposta regolatoria (ABCDE) appare alterata in tutti i settori.
Esame VTR-VEGA: notevole stato di esaurimento energetico - blocco della pompa sodio-potassio - sta- to di intossicazione a livello epatico ed ipofisario.
Terapia: Naphtochinon injeel forte (HELL), 1 fiala i.m. ogni 3 giorni.
Corpus pineale suis injeel (HEEL), 1 fiala i.m. a giorni alterni per 15 giorni.
Manganese oligoelemento, 1 fiala per os al giorno per 20 giorni.
Aahwagandha (DABUR) 1 capsula al giorno per 1 mese.
Shilajit (DABUR), 1 capsula al giorno per un mese.
Avena sativa 4CH, 5 granuli X volte al giorno per 15 giorni.
Acidum nitricum 7CH, 5 granuli al giorno per 3 settimane.
A quasi un anno di distanza la paziente riferisce di aver tratto notevole giovamento dalla cura precedente.
La perdita dei capelli è cessata dopo circa 1 mese di terapia ed i valori del TSH sono ora nella norma.
Riferisce scomparsa dello stato di continua spossatezza.
Esame SEG: presenza nei disturbance field factors di sole 2 aree focali (addome ds e sn). Presenza del- l’organo più stressato nel settore addominale ds (sum factor 43). La risposta regolativa (ABCDE) appare Esame VTR-VEGA: si rivela la presenza di influssi geopatici passati inosservati alla visita precedente: il nodo di Curry alle gambe e influsso da vena d’acqua sotterranea in corrispondenza della testa - orga- Per una conferma immediata dello stress geopatico il paziente viene fatto sdraiare su una stuoia antionde nocive AGEO-STAN; quindi l’esame SEG viene ripetuto. Il nuovo esame evidenzia la totale assenza di a- ree focali, un generale aumento di tutti i sum factors e una normalizzazione immediata e completa della ri- sposta regolativa. Il valore più elevato fra i sum factors resta sempre nella regione addominale ds (51).
Terapia: Ledum Injell, 1 fiala i.m. ogni 5 giorni.
Thuja Q. E. (FORZA VITALE), 3 gocce X 2 volte al giorno.
La paziente viene invitata ad acquistare una stuoia antigeopatie.
La paziente è molto spaventata per la comparsa improvvisa, 7 giorni prima, in sede retromandibolare sin di tumefazione dura del diametro di circa 4 cm.
Su consiglio del suo medico curante ha eseguito ecografia dell’area affetta che ha evidenziato una massa capsulata di natura sospetta meritevole di esame bioptico. La paziente lamenta dissenteria da cir- ca 20 anni e insonnia (assume Tavor, per poter dormire). Abita nella casa attuale da 5 anni e mezzo. Nel- la stessa abitazione sono recentemente deceduti per cancro il marito e il padre.
Esame SEG: presenza nei disturbance field factors di una sola area focale (addome ds). Presenza degli or- gani più stressati nei settori addome ds e pelvi ds (sum factors 46). La risposta regolativa (ABCDE) ap- pare alterata principalmente nei settori toracici ed addominali.
Esame VTR-VEGA: si rivela la presenza di uno stato di macromalignosi - si rivela altresì un influsso geopatico da vena d’acqua sotterranea in corrispondenza della testa - blocco della valvola ileo-cecale Terapia: CVA-1 (VANDA), 1 capsula al giorno Pristimera I. (HIMALAYA), 8 confetti al giorno a decrescere fino a 4 al giorno per 2 mesi.
Cromoterapia sulla massa con colore rosso, 10 minuti tutti i giorni.
Praticata una seduta di agopuntura per il trattamento della disfunzione della valvola ileo-cecale.
La paziente viene invitata ad acquistare una stuoia antigeopatie.
La massa al collo appare in netta regressione - con la stuoia antigeopatie la paziente dorme notevolmente meglio - dopo l’agopuntura è scomparsa completamente la dissenteria.
Esame SEG: assenza totale nei disturbance field factors di aree focali, miglioramento di tutti i sum fac- tors, presenza dell’organo più stressato nell’area addominale ds. La risposta regolativa (ABCDE) si è Terapia: continuare la cura in atto, aggiungendo Mahalaxmivilas Ras (BAIDYANATH) 2 pillole al giorno per 1 mese, da ridurre poi a 1 al giorno per 2 mesi e Curare 1000CH, 1 dose.
Massa laterocervicale ridotta di circa il 50% - buono lo stato generale.
Esame SEG: permane la regolazione positiva di tutti i settori esaminati. Continua la terapia in atto, ri- ducendo la irradiazione col colore rosso a 2 volte alla settimana.
Visite successive in data 26.1.94, 19.4.94, 8.9.94: la massa laterocervicale è completamente scomparsa e la paziente gode di ottima salute - gli esami SEG eseguiti in occasione di ogni visita testimoniano il per- La paziente, che appare in ottima salute, viene per un unico e preciso problema: lamenta dolore, senso di pesantezza e irrequietezza ai piedi e alle gambe specialmente la notte. Questi problemi sono insorti da al- cuni anni dopo il cambio di domicilio.
Esame SEG: presenza nei disturbance field factor di 4 aree focali (addome sn e ds, pelvi sn e ds). Pre- senza dell’organo più stressato nel settore addominale ds (sum factor 453). La risposta regolativa (ABCDE) appare alterata in tutti i settori.
Esame VTR-VEGA: presenza di influsso da vena d’acqua sotterranea in corrispondenza delle gambe. La paziente, dopo essere stata informata del pericolo che può derivare da una situazione geopatica, riferisce che la prima moglie del marito, che dormiva nella stessa stanza, ma in un’altra posizione, è deceduta per Per una conferma immediata dello stress geopatico il paziente viene fatto sdraiare su una stuoia antion- de nocive AGEO-STAN; quindi l’esame SEG viene ripetuto. Il nuovo esame evidenzia la riduzione del 75% del numero delle aree focali (da 4 a 1), un generale miglioramento di tutti i sum factors (ad esclu- sione del settore addome ds) e una normalizzazione immediata della risposta regolatoria.
Terapia: nessuna - viene consigliato l’acquisto di una stuoia antigeopatie.
La paziente riferisce che dopo la prima settimana di uso della stuoia, nella quale tutti i suoi disturbi sem- bravano peggiorati, non lamenta ora di alcun dolore, dorme bene e si alza riposata. Da circa 1 mese è in stato di gravidanza. Per lo stato di gravidanza il test SEG non viene ripetuto. Non si ravvisa la necessità

Source: http://www.domusmaf.it/site/files/relazioni/11-suolo_salute.pdf

Rx$10$30$50.xls

Rx $10 / $30 / $50 Prescription Drug Summary How To Use The Prescription Drug Card To ensure the highest level of benefits please select an ODS participating network pharmacy. We can help you find an in-network pharmacy, please visit us online at odscompanies.com or call ODS Pharmacy Customer Service. Your ODS member identification card (ID) will provide participating pharmacies the info

Microsoft word - particularities pj75sp2 and ipf.doc

PosterJet 7.5 SP2 and the Canon iPF-series Particularities when using PosterJet 7.5 SP2 with the new Canon imagePROGRAF printers of the iPF-series The Canon imagePROGRAF iPF9000 can print While creating a PosterJet media profile for the Canon borderless only up to 42-inch width. PosterJet 7.5 SP2 imagePROGRAF iPF5000 Proof or the iPF9000 Proof, currently allows creating a print j

Copyright © 2010-2014 Drug Shortages pdf