Norway pharmacy online: Kjøp av viagra uten resept i Norge på nett.

Jeg har selv prøvd dette kamagra Det er billig og fungerer egentlig, jeg likte det) kjøp cialis Ikke prøvd, men du kan eksperimentere med... Hvordan føler du deg, følsomhet etter konsumere piller?.

Maggio2012.cdr

Maggio 2012
Numero 109 - Anno 10
Resistenza ed ignoranza. Il 25 aprile è l'anniversario della Libe-
Stipendi tagliati. Nonostante le rigide misure di austerità messe in
razione, questo gli studenti del liceo classico Parini di Milano lo sanno. atto dal governo di Atene di comune accordo con i creditori interna- Ma da cosa ci si è liberati? «Mi sembra dagli austriaci. O dagli spagnoli», zionali per cercare di risanare i disastrati conti statali, la recessione si fa eparare il grano dal
risponde A., 15 anni. Lo corregge F., suo compagno in quinta ginnasio: sentire sempre più pesantemente. Proprio pochi giorni fa, infatti, l'Or- loglio. Mai come in
«No, dall'occupazione nazista. Era la Seconda guerra mondiale». Poi pe- ganizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha queste elezioni si do-
rò va in crisi sulla Resistenza: «Chiedi troppo – ride seduto sul motorino reso noto che l'anno scorso i redditi nel Paese sono diminuiti di ben il vrebbe avere la possibilità
–. Forse c'entrano i partigiani». Lo interrompe A.: «I partigiani, quelli 25,3% rispetto all'anno precedente. Il dato è emerso da un rapporto an- di separare il grano dal lo-
che venivano chiamati alle armi, ma si rifiutavano di andare a com- nuale dell'Ocse in cui sono state elaborate le cifre fornite dal ministero glio. Ma la mia percezione è
battere perché erano contro il fascismo». Ragazzi, la storia la studiate? delle Finanze ellenico. Ma, quel che è peggio, è che il futuro non pro- uonasera, principe!”, è stato il grido che il granaio sia vuoto, an-
«A scuola siamo ai Romani». Proviamo con i repubblichini. Chi erano? mette proprio niente di buono. Infatti, il governatore della Banca Cen- zi sia stato svuotato, o anco-
«Penso che c'entrino con la Repubblica di Salò». Non male, visto che po- ra meglio lo abbiamo svuo-
trale ellenica, Jorgos Provopulos, presentando il rapporto annuale del- co dopo da un gruppetto di ragazze di quarta ginnasio esce solo un «mai l'istituto da lui diretto sull'andamento dell'economia nazionale ha anti- la magna dell'università “Aristotele” di tato. Che cosa ci resta da
sentiti». Fai cenno a Salò e qualcosa torna in mente dai libri di terza me- scegliere? Francamente so-
cipato che per l'anno in corso la recessione toccherà il 5%, mentre per dia: «Mussolini ha instaurato lì una repubblica quando è stato cacciato no molto indeciso su come
una prima, timida ripresa economica si dovrà attendere almeno la fine dall'Italia», spiega un po' confusa C., 14 anni. Il mistero vero ora è dove votare. Circola sulla rete un
del 2013. Per tutti questi motivi, la Banca Centrale prevede che per il ciava al pubblico e alla comunità scientifica sia Salò. C. lo colloca nell'Italia centrale, in nell'Italia centrale, in Basili- fotomontaggio che sin-
periodo 2013-14 i redditi dei lavoratori del settore pubblico e privato la scoperta delle tombe reali di Verghina, cata probabilmente. La sua compagna A. non è d'accordo: «Secondo me tetizza la situazione. Veni-
subiranno un'ulteriore riduzione di circa il 20%, mentre il tasso di di- che l'ateneo tessalonicese non viveva un e- è al Nord». Ma ci ripensa: «No, forse è vicino a Roma». M. ha 17 anni e zelos che tiene in braccio
soccupazione resterà al di sopra del 19%. Come ha reso noto di recente vento analogo, che in realtà hanno potuto Samaras e lo slogan: con il
mette Salò su un lago. Quale? «Quello di Como». Ahi. In seconda liceo, l'istituto ellenico di statistica (Elstat),lo scorso gennaio il tasso di di- seguire da vicino soltanto 650 persone (tale voto scegli l'uno e prendi
del resto, sono arrivati fino all'Unità d'Italia: il periodo della Resistenza è soccupazione in Grecia ha toccato un nuovo record, arrivando al è la capienza dell'aula magna), mentre tutti l'altro in regalo.
21,8% dopo che nel dicembre precedente aveva segnato il 21,2%. In gli altri hanno dovuto accontentarsi di una S ono due facce note, due
Sempre più lettori di quotidiani web. In sostanza, i lettori dei quo-
pratica, la percentuale di quanti non lavorano in Grecia è quasi rad- politici di lungo corso, e
tidiani nel 2011 sono cresciuti dell'1,8%, per una popolazione di lettori doppiata dal 2010, anno in cui l'impatto della crisi ha cominciato a farsi «Roberto, Roberto, Roberto!», gridava il anche le altre liste sono zep-
di 24,2 milioni di persone, pari al 46,2% degli adulti (14 anni e più). sentire e il governo di Atene si rivolse all'Ue e al Fondo Monetario In- pubblico all'indirizzo del comico sessan- pe di nomi attempati che in
Anche i periodici, in misura più esigua (+0,2%), hanno visto aumentare ternazionale (Fmi) per ottenere prestiti di emergenza. Nello studio tunenne, che ha ricambiato in un greco per- Parlamento ci “lavorano” la loro audience, salita a 32,5 milioni di persone, pari al 62,0% della po-
condotto dall'Ocse si rileva inoltre che i lavoratori stipendiati pagano fetto, e rigorosamente a memoria – nella da parecchi anni. Neppure
polazione adulta. Ma il dato che risalta è il boom dei lettori di quotidiani tasse relativamente basse ma elevati contributi sociali. Maurice Nettley, stesso modo in cui, in Italia, recita la Divina questa profonda crisi eco-
su internet: dal 2009 al 2011, il numero degli utenti di siti delle testate, in economista esperto di politica fiscale presso l'Ocse, ha dichiarato che Commedia. «Grazie, grazie, grazie, salute a nomica e morale è riuscita a
un giorno medio, è cresciuto del 50%, passando da 4 a 6 milioni di indi- nel 2011 lo stipendio medio lordo annuo è sceso da 20,457 euro a tutti, cari amici. Vorrei baciarvi tutti in boc- far emergere volti nuovi con
vidui. Secondo il rapporto Fieg, "tra il 2009 e il 2011 il numero comples- 15,729 euro. La riduzione ammonta al 23,1%, ma sale in realtà al 25,3% ca. Sono felice. Il cuore mi batte forte per idee nuove. Il fronte si di-
sivo di utenti attivi sul web in un giorno medio è passato da 10,4 a 13,1 se si tiene conto dell'inflazione. Al netto delle imposte sui redditi (per i l'emozione». Il tutto ricordava la scena di vide tra chi è contro e chi è a
lavoratori non sposati) il reddito è calato del 25,5% a 16.180 euro annui.
apertura di Nuovo Cinema Paradiso, il film di favore del memorandum Sotto i mille euro. Nel 2010 quasi la metà dei pensionati, 7,6 milioni, il
Falloplastica ellenica. In proporzione alla popolazione del Paese nel
Giuseppe Tornatore. Anche qui, negli anni d'intesa con i nostri credi-
45,4% del totale, ha ricevuto pensioni per un importo medio totale 2010 più uomini greci si sono sottoposti ad un intervento di fallo- Cinquanta, all'epoca del bianco e nero, una tori. Non provo soddisfa-
mensile inferiore a 1.000 euro. È quanto emerge dalla rilevazione plastica per l'estensione del pene, rispetto ai cittadini di altri 25 Paesi folla variopinta e chiassosa si accalcava per zione a pensare che nessun
condotta dall'Istat insieme all'Inps. Per 2,4 milioni (14,4%) l'assegno sviluppati. E' quanto risulta da una ricerca condotta dalla Società Inter- seguire le storie avvincenti del cinema. E il abbia una strategia chiara
non supera i 500 euro, per il 31%, 5,2 milioni di individui la cifra della nazionale di chirurgia plastico-estetica. Lo studio - in cui sono stati sul futuro di questo Paese.
pensione è tra i 500 e 1.000 euro, per il 23,5% tra 1.000 e 1.500 euro, messi a confronto i dati provenienti da altri Paesi dell'Unione europea contadini toscani, il “piccolo diavolo”, “la Per questa ragione non so
mentre il restante 31,1% ha una pensione più di 1.500 euro. Il calcolo è tra cui Italia, Francia, Spagna e Germania, così come Stati Uniti, Russia, Tigre”, “Pinocchio”, ha ricambiato di cuo- a chi affidare il mio destino.
dell'Istat per il quale i pensionati sono 16,7 milioni e percepiscono, in Gran Bretagna, Cina e Giappone - ha rilevato che i sud-coreani sono Di sicuro non ne sono più il
In piedi, sventolando la toga e il cappello media, 15.471 euro all'anno. Secondo il rapporto Istat il 47,9% delle coloro che si sono sottoposti percentualmente a più interventi di chi- padrone. Loro - già ma loro
di cui lo avevano dotato le autorità accade- pensioni è erogato al Nord mentre nelle Regioni del Centro è erogato il chi? – decideranno per me.
rurgia estetica in proporzione alla popolazione del Paese rispetto a miche, con decine di smorfie, di inchini, e il 20,5% dei trattamenti e il 31,6% al Sud. Circa due terzi dei pensionati Se riuscirò ad ottenere una
qualsiasi altra delle 25 nazioni prese in considerazione e la maggior par- interpretando la marionetta più famosa del infatti ha una sola pensione mentre un terzo ne ha più di una.
pensione che mi permet-
te di loro si sono fatti operare alle palpebre per avere uno sguardo "più mondo: se stesso. L'Università di Salonicco Pigri si diventa. In tempi di crisi trovare un impiego è un'impresa.
terà di condurre una vita di-
occidentale". Percentualmente la Grecia è risultato il secondo Paese ha insignito Benigni della laurea honoris Quindi siamo sicuri che il curioso annuncio di lavoro di una azienda che gnitosa, se avrò ancora di-
per interventi di chirurgia estetica rispetto al numero di abitanti ed il causa «per aver dedicato la sua vita all'arte e distribuisce in Italia prodotti da giardino, sarà preso d'assalto dai molti, ritto ad un letto in un ospe-
primo in assoluto per le falloplastiche.
alla cultura, e aver fuso la civiltà italiana con purtroppo, disoccupati italiani. Quale saranno le mansioni del candi- dale pubblico, se il mio mi-
Isola in vendita. Un membro della famiglia reale del Qatar avrebbe
dato ideale? Stare seduti ad osservare un tagliaerba automatico che rasa i sero conto in banca verrà
acquistato un'isola greca sborsando la somma di 5 milioni di euro. Lo nigni è un attore che continua la tradizione ulteriormente eroso, se il
prati da solo e descrivere le sue caratteristiche sui social network. Il tutto riferiscono giornali greci citando notizie apparse sulla stampa qata- italiana dei giullari e della commedia del- figlio di un mio vicino potrà
per 30 giorni pagati ben 2.200 euro lordi. La campagna, che si chiama riota. La notizia della vendita era stata preannunciata giorni fa dal quo- l'arte, che costituisce per lui una inesau- sfogliare, dall'inizio del-
"Pigri si diventa", ha già riscosso grande successo sul web tanto che i fan tidiano ateniese Kathimerini secondo cui l'isoletta di Oxia, di proprietà ribile fonte di ispirazione», come ha spie- l'anno scolastico, i libri di
della pagina su Facebook dell'azienda ha registrato 4.300 seguaci in po- della famiglia greco-australiana Stamulis - che inizialmente aveva chie- gato la preside del dipartimento di italia- testo, se, l'anno prossimo,
sto 6,9 milioni di euro - era stata venduta a un principe della famiglia nistica dell'università “Aristotele”, che ha avrò ancora un lavoro rico-
Evasori totali. Sei miliardi di euro di evasione fiscale in quattro mesi.
reale di Doha. L'isola, che ha una superficie di circa 500 ettari (la metà proseguito: «Il percorso artistico di Benigni nosciuto da uno stipendio
Con 2.192 evasori totali scoperti. Sono i dati di questa prima parte del di Capri), si trova nel Mare Ionio, a 38 km da Itaca, l'isola dell'omerico si innesta in modo armonico, pur nella sua “europeo”, o se qualcuno
2012 presentati dalla Guardia di Finanza, relativi a tutto il territorio Ulisse. Una parte di Oxia è sotto la protezione dell'organizzazione eco- modernità, con il carattere più schietto del- mi obbligherà ad accettare
nazionale. In materia di Iva, le Fiamme Gialle hanno scoperto 650 mi- logica Natura 2000, ma il resto dell'isola può essere sviluppato com- un compenso “balcanico”.
lioni di euro non dichiarati. Le persone denunciate all'autorità giu- mercialmente. Anche Skorpiòs che appartiene attualmente a Athina «È la prima volta che mi trovo a Salonicco. Mi trovo a dover scegliere
diziaria sono 853, che non avevano presentato la dichiarazione, e altre Onassis, nipote del magnate Aristotele il quale la acquistò nel 1963 per tra l'irresponsabilità di una
530 per occultamento o distruzione della contabilità. 2.192 evasori totali 15 milioni di dollari è in vendita. Sull'isola - che si trova nel Mare Ionio faccio altro che mangiare e bere. Vi sono ri- sinistra e una destra estre-
sono accomunati dal fatto di non aver presentato per almeno un anno la di fronte alla costa di Lefkada e che ha una superficie di cinque ettari e conoscente. Ogni volta che sorvolo la Gre- ma vergognose nei loro slo-
dichiarazione dei redditi. Invisibili per il Fisco, in molti casi si con- due soli abitanti - sono sepolti Aristotele Onassis, il figlio Alexander e cia in aeroplano, le rivolgo un pensiero de- gan e nelle loro proposte e
cedevano un elevato tenore di vita con macchine di grossa cilindrata, la figlia Christina (madre di Athina). In passato sono circolate voci circa voto. So che avete problemi economici. Li tra la sfacciataggine dei due
ville e sostanziosi patrimoni accumulati. I maggiori 'picchi' di evasione, una presunta vendita di Skorpios ad un prezzo di oltre 200 milioni di abbiamo anche in Italia. Solo che siamo noi, partiti maggiori, i quali non
riferisce in una nota la Guardia di finanza, sono stati riscontrati nel dollari e di un interesse di Bill Gates al suo acquisto, come pure nel set- l'Europa, il mondo e tutti gli altri, a es-sere sono in grado – ecco la di-
settore del commercio all'ingrosso e al dettaglio (quasi il 25% del totale), tembre 2010 Giorgio Armani smentì di aver comprato l'isoletta per 150 in debito nei confronti della Grecia. Alla mostrazione di quanto la
Grecia noi dobbiamo tutto. Non è la Grecia delle costruzioni edili (circa il 22%), delle attività manifatturiere (11), milioni di euro. Sembra che Athina Onassis sostenga di voler disfarsi cultura sociale si rifletta su
delle attività professionali, scientifiche e tecniche (5,7) e delle attività di dell'isola per motivi finanziari. Tuttavia la vendita sarebbe alquanto dif- quella politica – di spie-
applaudito dentro e fuori l'aula magna, nei ficoltosa in seguito ad una clausola nel testamento di suo nonno.
garmi, seppur rozzamen-te,
corridoi e nei tre piani della vecchia sede che cosa mi aspetta nei
della facoltà di Lettere, ove erano stati col- prossimi anni. Non posso
locati degli schermi giganti. Intanto si fa- votare con il cuore perché
cevano avanti i fotografi e i cameramen, ai me lo hanno frantumato,
non posso votare con il

L’epigrafe di Gortyna in Parlamento quali infine è stato concesso di immortala- re immagini e sequenze della serata nono- portafoglio perché me lo
stante il divieto iniziale e la presenza di oltre hanno svuotato. Dovrei vo-
i è svolta, presso il Parlamento ellenico, la cerimonia di svelamento anni fa dalla Provincia autonoma di Trento al Parlamento ellenico, su una decina di guardie del corpo dell'attore. della copia della Grande Iscrizione di Gortyna (Creta), scoperta suggerimento dell'allora Ambasciatore d'Italia, di collocare all'interno tare per decidere se restare
Snel 1884 dall’archeologo roveretano Federico Halbherr. La copia è del palazzo della più importante istituzione ellenica, una copia della La serata si è svolta in italiano, un po' in in Europa o se ritornare a
stata collocata negli spazi antistanti la grande sala Eleftherios Venizelos, "regina delle iscrizioni greche", così definita perché rappresenta il più greco ma soprattutto in benignese. Infine, far parte del crogiolo bal-
nei pressi dell'aula della Gherusia. La cerimonia ha visto la presenza di grande ed importante documento epigrafico del mondo ellenico. L'i- quando il neodottore honoris causa in Lingua canico, questo è il dilemma
numerose figure istituzionali elleniche del Parlamento ellenico: gli ex- niziativa intendeva non solo ricordare la straordinaria figura del grande e letteratura italiana è sceso dal palco sul che mi pongono i partiti.
presidenti del Parlamento Kaklamanis, Siufas e Benaki-Psaruda, il vice studioso trentino, che fu autore di importantissime scoperte e ricerche quale era salito, al settimo cielo per l'affetto, Un dilemma che rifiuto presidente del Parlamento Polydoras, il presidente del Pasok Venizelos,
nell'isola di Creta e fondatore nel 1909 della Scuola Archeologica Ita- le grida festose, i fischi e gli applausi, ha par- la direttrice della Biblioteca del Parlamento Evridiki Abatzì, l'ex liana di Atene, ma anche sottolineare la fondamentale importanza del perché sfasato rispetto alla
lato della città di Salonicco, ossia Tessa- ministro della Cultura Benos e il sindaco di Gortyna Schinarakis. Per documento di Gortyna, che costituisce una delle più antiche ed impor- reale situazione di sfarina-
parte italiana, erano presenti l'Ambasciatore d'Italia, Claudio Glaentzer, tanti testimonianze europee del diritto.
lonica, che conosceva soltanto per le epi- mento sociale e culturale
il direttore della Scuola Archeologica Italiana di Atene, Emanuele Greco, stole di Paolo “Ai Tessalonicesi”, ha fatto che questo Paese sta viven-
e la direttrice dell'IIC di Atene, Silvana Vassilli.
un ultimo accenno alla crisi economica e a- H a preso per primo la parola il presidente del Parlamento, Petsalnikos, gli usurai, e ha recitato alcuni brani della Eppure mi sento costretto
il quale, dopo avere ringraziato la Provincia autonoma di Trento per Commedia di Dante tratti dal settimo girone a votare perché chi è assen-
questa importante iniziativa, ha ricordato come la collocazione della co- dell'Inferno, in cui i violenti e gli usurai te ha sempre torto, pur sa-
pia della Grande iscrizione rivesta non solo un grande valore culturale, vengono sferzati da una pioggia di fuoco ma possieda anche un forte significato simbolico. È quindi intervenuto pendo che queste elezioni
l'assessore Franco Panizza, che ha ringraziato il Parlamento per aver poiché l'usura «offende la bontà divina» sono inutili.
voluto condividere questa importante iniziativa. mentre l'usuraio «offende la natura e l'in- Giorgio Dukakis
L'evento ha rappresentato il felice esito della proposta avanzata alcuni Maggio 2012
Meglio le Parche delle porche con i loro servigi sessuali La ricetta Monti sta diventando indigesta. Chi ha detto che contrarre la spesa pubblica sia la soluzione? le, ha spiegato Krugman, sare con attenzione alle sue «L'er rore anche se è cieco, genera spesso figli con la vista». Sarà anche una scelta di comodo, ma la saggezza popolare ha sempre difeso Adamo, riconoscendoci tutti suoi figli. Perfino, depressione. Considerando ducia, e quindi di legittimità, secolo fu un corsaro, navigatore e più di quanto non lo siamo di Eva. D'altronde, non tutti hanno politico inglese il cui motto «Sic il coraggio di tentare, che in quel caso fu forse viltà di fronte alla possibilità di osare, ma tutti hanno la facoltà di cadere nella dotto in: «E’ dalle piccole cose che C osì l'errore si perdona, perché “umano” vizio. Ma forse, si In questi gior ni in Italia si par- dovrebbe esaltare come umana virtù, visto che è la nostra spe- la molto di “spending review” ed cificità. Ciò che, frutto della capacità di ragionare, ci distingue dagli animali. E perfino dagli dei. Vero discrimine dell'uomo. D'altronde, sono stati molti “errori” a cambiarci la vita. Basti tamente condivisibile. Per mento, Piero Giarda, ha annun- pensare alle scoperte geografiche, scientifiche e perfino al ciato l'atteso rapporto sulla revi- gusto. Se Colombo non avesse sbagliato, chissà come sarebbe l'America. Se la Coca Cola non avesse capito che un medi- pratica, dopo aver passato al se-taccio spese e risorse a disposi- cinale poteva diventare una bibita, la nostra vita sarebbe forse meno “effervescente”. Se il Viagra non fosse passato da far- zioni centrali dello Stato, il do- maco per il cuore, a farmaco per il sesso, ad essere differente cumento individuerà aree di spesa È tutta questione di istanti e piccoli errori che aprono grandi prospettive. Altro che Parche, come vuole il mito, sono le por- Cer to non è facile ottenere dati che a reggere il destino degli uomini. Lo dicono politica e cro- naca. I grandi della Terra, quelli che decidono per Paesi e na- dello stato e dir e no a coloro che zioni, spesso cadono per un tocco femminile. È colpa del bur- spendono male ei l governo non si lesque del dopocena. Colpa delle case chiuse che oggi sono appartamenti fin troppo aperti. Colpa dei Vecchioni di Su- sanne che non hanno alcuna intenzione di rimanere a farsi guardare quando possono chiedere il prezzo del biglietto. e finanziaria, si evince che il ta- stata causata dal welfare, bensì Colpa di scrivanie senza cassettiere che lasciano troppo spazio glio da portare a casa entro il 20 per l'azione. Colpa di medicinali che aumentano le voglie a 13 si aggira sui 13 miliardi di €. scapito del raziocinio. Colpa di un'estetica del rin- te, quindi una grande cosa che, se giovanimento per cui una tresca vale più di cinque lifting. Me- glio le Parche, comunque impietose e perfino capricciose, del- ke ha alle basi un fatto piccolo e le Porche che offrono i loro servigi al miglior offerente. So- pravvive chi paga, per tutti gli altri filo tagliato. fallimento. D'altronde, chi cittadini. Si cominci a tagliare L eggendo i giornali degli ultimi Certo, diverso sarebbe se il destino, per una svista, diventas- giorni tra le notizie di prima pa- se festino, perché allora sì che le Porche sarebbero meglio del- Federico Nicolaci
gina caratterizzata da crolli delle le Parche, quantomeno per parte del pubblico maschile. Come borse, crisi economica e personale se improvvisamente nella stanza dei bottoni, invece, di parlare di chi in questa crisi perde la di- di politica, si facesse solo sesso. Gli animi dovrebbero uscirne gnità e da politici che della digni- ammorbiditi e soddisfatti, di conseguenza aperti al dialogo. tà se ne fregano ormai da tempo, Invece no, nella stanza dei bottoni, con le Porche in bella vista, brilla una piccola notizia che si- non c'è traccia di piacere, solo sfida: chi arriva fino in fondo, curamente è rimasta intrappolata vince ed è giovane e (im)potente. Se la crisi fosse crasi, si nel setaccio agitato, con tecnica starebbe tutti uniti e anche i problemi, forse, sembrerebbero minori. Figuriamoci la mancanza eventuale di entrate: dove si mangia in uno, si mangia in due. Lo dice, di nuovo, la saggezza zionalità rumena si è appropria- C erto, la cronaca giudiziaria, spesso dice il contrario: dove si ta di un pacchetto di caramelle del mangia in uno, tutti gli altri rimangono affamati e spesso, pa- valore di 1 € e 19 centesimi per poi dileguarsi dopo il furto. Voi radosso, pagano. Se il politico fosse polittico, lo si potrebbe Obbligati a fare i "mammo" direte e che c'entra con la “spen- stare solo a guardare, senza il senso di colpa di dover capire, ding review”? Ebbene c'entra ec- comprendere, talvolta perdonare. Nessun sostegno, nessuna partecipazione, nessuna complicità. Certo che la complicità non preoccuperebbe se taluni politici non tramassero alle spalle del popolo, ma tremassero al suo cospetto, consapevoli pegnati sul “caso”, cito da “La dell'obbligo alla dignità che se non connaturato, è comunque ereditato al momento dell'elezione. Almeno dovrebbe. naio scorso. La successiva è stata C erto che forse, l'elezione ormai è solo un pro forma, e- celebrata con l'audizione dei due rezione di pochi che di un trionfo a letto fanno trofeo da sa- lotto. Se i “partiti” fossero davvero andati in viaggio, forse sa- rebbe l'anarchia, vacanza del potere. La differenza allora do- vrebbe e potrebbe farla il popolo. Se la massa fosse mossa, la sua testa dovrebbe realmente aver timore di azioni e fazioni. Se la massa fosse mossa, scenderebbe in piazza a chiedere ra- rà anche la terza udienza dedica- gione del dolore e delle privazioni. Se il cittadino invece di ta alla discussione in aula. Alla essere curioso – di gossip e dicerie qualsiasi – fosse furioso per quale dovrà partecipare anche il le conseguenze delle tanti restrizioni dell'ultimo periodo, forse i potenti avrebbero timore e tra un boccone e l'altro del ban- alla “spending review” ed al go- chetto cui sono seduti, penserebbero a una legge di tutela.
Francis Drake, la revisione della Non tanto del popolo per il popolo, ma del popolo per i pri- spesa venne fatta nel 2010 e l'al- vilegi della casta. Se la casta fosse cesta sarebbe quella dei de- capitati e il reato sarebbe l'ambizione. Il resto, la testa o solo la cesta. Se i preoccupati fossero «preo-ccupati» non avrebbero trovano più conveniente che, quest'ultimo, trascorre neppure il tempo di provare l'ansia per un futuro da scrivere. effettua scelte. Un focus partico- lare è stato dato alla riduzione Se la felicità fosse facilità di essere. Se il coraggio fosse fo- dei costi del welfare e degli spre- raggio per l'anima. Di tutti. Se il pentimento fosse sentimento e si facesse sincera empatia del dolore altrui, non lacrima di di dare priorità alla sanità, le coccodrillo in favor di telecamera. Se i salari fossero realmente scuole, infanzia e infrastrutture salati, farebbero forse lamentare l'imprenditore, ma dareb- che sostengano la crescita di lungo bero alla gente il respiro necessario per arrivare a fine mese. Se il voto fosse veto – e a volte lo è – si potrebbe realmente eser- citare il diritto di opinione. Se il progetto non fosse spesso solo «pro-getto», studiato e pensato per essere gettato e dare Chi non sar ebbe felice di sapere una faccia - di pulizia - a chi invece porta la maschera. Se la che una rivisitazione delle spese regola non fosse sempre più spesso tegola che cade sulle spalle dello Stato e delle leggi e regola- del povero per dare un tetto – e che tetto – al ricco. Se le tasse fos-sero basse e non andassero a gravare il portafogli. Se la di- “macchina dello stato” a fare scelte probabilmente non così dif- strazione – di alcuni – non diventasse distruzione per altri. Se ficili, a permettere di applicare le il sogno fosse ancora segno, presagio e indicatore, spunto di regole “cum grano salis” e fare argomentazione, forse l'emozione sarebbe intuizione e la fan- dell'esperienza di “piccoli casi” tasia regnerebbe sovrana. O quasi. Sbagliando, s'impara. Sba- gliando, si para. Sbagliando si bara. A volte - si evince - si vince. Valeria Arnaldi
Alessandro Carbone
Sergio Celoria
Maggio 2012
Dimitris Mitropanos il cantante più rappresentativo della musica nazional-popolare Il peso più grave di questa crisi economica ricade sulle spalle delle donne Addio alla voce stonata La crisi al femminile Cer to, è facile prendersela con Monti, o con il suo ex omologo gre- co, ma sembra che ogni tanto ce lo scordiamo che la nostra, le nostre a voler essere precisi, sono democrazie cato temperamento virile, scrive come un uomo e un parlamentari per cui quello che può fare o non può fare Monti, così come il suo omologo greco, dipende dal perfezione assoluta. Negli alle lusinghe e ai riflettori del menti, sempre per la precisione, so- no rimasti nella loro composizione erano prima dei cambiamenti al ti- mone del governo per cui attendersi che potesse cambiare la sostanza di quel governare è stato, quanto meno Poi, e lo vedr emo tra non molto qui tori cambi anche la musica è tutta da vedere, se siamo tornati agli slo- gan tipo lavorare meno per lavorare tutti senza precisare che nella realtà si tratterebbe di un guadagnare me- no per campare tutti e non so quanti sono quelli che sarebbero disposti a mancipavano andando a vivere da soli, adesso vivono Cer to, qualcosa è cambiato, quan- to meno nello stile, è non è poco visto l'infimo livello che almeno da noi era stato raggiunto, e la scomparsa dalla scena politica e da quella tele- visiva di certi personaggi rimane co- munque impagabile, ma per il resto, al di là dei proclami iniziali di sa- crifici per tutti secondo le possibilità di ciascuno (me la sono inventata io, stanza degli annunci questa era sta- ta) quando si è trattato di passare dalle parole ai fatti a pagare sono Ma non voglio tediarvi con simili tristi faccende, perché mi pare più divertente, ed infatti è quella che mi è piaciuta da morire, è la storia del- Mariagela Ielo
l'articolo 18, che mi richiama alla Maurizio De Rosa
cita chiunque è pazzo può chiedere di essere esentato dalle azioni mi-litari, ma chi chiede di essere esen-tato dalle azioni militari non è paz-zo che, in questa versione, è citato nei cartoni Sturmtruppen del car- toonist emiliano Bonvi che era nato, contemporaneamente, a Parma e a Modena perché, si era nel 1945, co- sì aveva fatto in modo che risultasse sua madre in modo di godere di due tessere annonarie, e cito questo par- ticolare perché, con l'aria che tira, non è detto che in futuro non possa l'articolo 18, recita che se voglio un lavoro stabile debbo essere facilmen- te licenz iabile e ditemi voi quanto i due enunciati, quello del 22 e quel- lo del 18, siano diversi tra di loro. Ma non basta perché si è anche detto che i licenziamenti, con inden- nizzo, possono essere fatti solo per motivi economici per cui, se si ha il sospetto di essere stato licenziato per altri motivi, dal colore della pelle al sudore delle ascelle, si può ri- correre in tribunale che, una volta accertate le tue ragioni, condanna il datore di lavoro a risarcirti, esat- matematica alla massaia. bero diventati una serie tamente come se si fosse trattato di un licenziamento per motivi econo- In un sussulto di buon senso e te- mendo di perdere la faccia non tanto davanti agli italiani quanto davan- diera nazista dall'Acropoli della sua classe dirigente. E' ti agli amici e colleghi dell'intero mondo universitario creato, visto che sono tutti professori di chiara fama e grande notorietà, si è in- trodotta la variante che, se dimostri di avere ragione il giudice, bontà sua, può, e non deve, può annullare il provvedimento ed è successo che questa volta sono state le organiz- zazioni del padronato a fare il dia- perché, visto che è storicamente pro- vato che da parte loro mai ci sono state ritorsioni sui loro dipendenti a causa del colore della loro pelle o del Patrizio Nissirio
Ouzo Amaro
Alfonso Lamartina
eBookFazi
Maggio 2012
La relazione del Governatore della Banca Centrale sull’economia I pro e i contro sulla proposta-pretesa della troika sulla riduzione della mensilità «La guerra continua» Lo stipendio balcanico in bolletta «A due anni dalla firma del memorandum senza sosta. Solo nel 2011 il Pil è arretrato del La saga della crisi va avanti ormai da due an- quello greco, tagliare i salari non garantisce stiamo affrontando una nuova sfida, partico- 6,9%, mentre il calo degli investimenti ha ad- ni. Ultima puntata: senza mezzi termini la che i prezzi calino. Come ha notato un ex-mi- larmente critica, che caratterizzerà il futuro dirittura superato il 20%. La recessione e la troika di creditori (Fmi-CE-Bce) ha posto nistro dell' economia in tempi migliori (attual- del nostro Paese». Questo è l'incipit della rela- contrazione del credito hanno rallentato la come condizione, per sbloccare il pacchetto mente mio collega), per molti datori di lavoro zione annuale di Jorgios Provopulos, Gover- crescita delle esportazioni di beni (che è ri- di aiuti internazionali, l'attuazione da parte (soprattutto nelle imprese meno esposte alla natore della Banca di Grecia. Per uscire dalla masta comunque positiva del 3,6% nel 2011), del governo greco di nuove misure strutturali concorrenza internazionale) affrontare la crisi, continua il Governatore, non esistono mentre il calo del 12% relativo alla produ- e di austerità. Fra esse spicca la propo- crisi non significa ridurre i prezzi per difen- scorciatoie. L'obiettivo da raggiungere è dif- zione del secondario, che ha causato la perdi- sta/pretesa di ridurre del 22% i salari minimi, dere le quote di mercato, ma mantenerli per ficile e lontano, ma deve essere perseguito ta di circa 300mila posti di lavoro, è l'effetto per dare uno slancio alla competitività dei difendere i margini di profitto. Senz'altro una più evidente della forte riduzione della do- attitudine mentale di corte vedute, ma perfet- La campagna elettorale in corso ha rallen- Le par ti sociali hanno bocciato la “ricetta tamente coerente con il modello imprendito- tato l'attuazione delle politiche concordate, Le condizioni del settore finanziario sono neoliberale” della svalutazione competitiva riale diffuso nel Paese. No, anche perché, vi- ammonisce Provopulos, ma se dopo il voto peggiorate e il tasso di espansione del credito del costo del lavoro. I sindacati in particolare sto che molti imprenditori hanno adottato qualcuno vorrà rimettere in discussione il verso aziende e privati è diventato negativo sono scesi sul sentiero di guerra. Il partito una visione piuttosto disinibita della legalità, nuovo programma, costui dovrà tenere bene per la prima volta nel 2011, a causa della man- trasversale del ritorno alla dracma (destra na- molti lavoratori precari ricevono già salari a mente che le attuali prospettive favorevoli canza di liquidità. Molte imprese, considerate zionalista e sinistra radicale, con il sostegno sotto il minimo (e senza contributi). Ancora nei confronti della Grecia saranno riviste, e sane fino a pochi mesi fa, hanno sofferto gra- sentito di intestatari di conti bancari svizzeri, no perché puntare sui costi bassi, come stra- che la situazione peggiorerà rapidamente. La vi difficoltà finanziarie e ritardi nei paga- imprenditori offshore, evasori fiscali e specu- tegia per la ripresa, mi sembra poco lungimi- posta in gioco è di portata storica: la società menti. Anche nel 2012, la Banca di Grecia latori vari) ha gridato all'ennesima offesa al- rante: come hanno imparato gli albergatori dovrà scegliere tra la faticosa ricostruzione prevede una contrazione del Pil del 5% e un l'orgoglio nazionale, parzialmente ripulita dell'economia nazionale all'interno dell'area tasso di disoccupazione medio superiore al della Calcidica a loro spese, assumere impie- con la bruciatura rituale di una bandiera tede- Euro, o l'abbandono del Paese a un'involu- 19%, rispetto al 17,7% del 2011. In termini di gati bulgari o polacchi e pagarli una miseria sca in Piazza della Costituzione (immagine zione disordinata e all'isolamento da Euro- riduzione del costo del lavoro per unità di non fa altro che incoraggiare i tour operators a che ovviamente ha fatto subito il giro dei me- landia e dall'Unione Europea, che lo costrin- prodotto, si prevede un aumento significativo offrire contratti a prezzi stracciati: un vero e dia internazionali). Il governo invece è parso gerà a un arretramento economico di parec- della competitività, nonché il recupero, entro proprio circolo vizioso. E no, infine, perché la fine del 2013, dell'intera perdita di disposto ad accettare, pur con una dose no- nonostante una spesa sociale complessiva- competitività accumulata nel periodo dal 20 tevole di mal di pancia. Prossima puntata: la Mai una relazione della Banca Centrale sul- mente vicina alla media europea, lo stato so- 01 al 2009. In termini di disavanzo della bilan- coalizione di governo avrà i numeri in par- lo stato dell'economia, solitamente tecnica e ciale greco si distingue per la mancanza quasi asettica, si era addentrata in maniera così inci- cia delle partite correnti, si passerà dal 9,8% totale di ammortizzatori sociali, adesso che se siva e diretta nel campo della politica. Lo stes- del Pil nel 2011 al 7,5% nel 2012, con buone Cerchiamo di andare per ordine. Che l'eco- so banchiere centrale ammonisce il governo, prospettive di miglioramento anche negli nomia ellenica fosse poco competitiva si sa- C osa si può fare? Pretendere che il governo affermando che la ristrutturazione del debito anni a venire, mentre l'inflazione si assesterà peva già. Alla vigilia della crisi, in piena cam- riduca i salari minimi per decreto quando le può considerarsi una battaglia vinta, ma che la al 1,2%, per scendere quasi a zero nel 2013.
pagna elettorale per le politiche di ottobre parti sociali hanno appena deciso il contrario guerra continua e che nessun atteggiamento Il Governatore ha ricordato che lo sforzo 2009, ha fatto clamore la notizia che – secon- (di non aumentarli) è sicuramente da re- di compiacenza o di rilassatezza può essere di breve termine non deve sviare dalla ne- do il rapporto annuale del World Economic pubblica delle banane. Dall'altra parte, in que- giustificato in questo frangente storico. Per cessità di una strategia di sviluppo economico Forum – la Grecia era scivolata al novante- sta battaglia c'è molta ipocrisia. Per la Con- garantire il successo del piano iniziato con sostenibile, che si deve fondare sull'azzera- simo posto della classifica mondiale di com- findustria non ha senso sprecarsi per ridurre i l'abbattimento del debito, si devono attuare mento dei disavanzi di bilancio statali e con petitività. Al di là della solita retorica, la re- costi del lavoro quando si può tranquilla- senza indugio tutte le riforme che riguardano l'estero, sull'eliminazione delle distorsioni azione della classe politica e delle parti sociali mente ignorare la legge. Per i sindacati, as- il funzionamento dell'amministrazione sta- anticoncorrenziali del mercato e sul recupero è stata (come al solito) ai limiti dell'indiffe- senti dalle imprese potenzialmente interes- tale e più in generale del sistema politico, della della competitività. Sviluppo e ripresa eco- renza – comunque, non all'altezza di questa sate, si tratta di un gesto meramente simboli- giustizia, delle parti sociali e dei valori e com- nomica rappresentano le due priorità, ma de- co e ad alto contenuto ideologico. In questo portamenti che hanno caratterizzato la socie- vono fondarsi sulla mobilitazione del settore Ha ragione dunque la troika a voler ridurre i contesto, trovare una soluzione non è sempli- tà ellenica negli ultimi anni. Gli stessi cittadini privato, grazie al ripristino della fiducia, alla salari minimi? Sì e no. Si, perché nonostante i ce. La mia proposta, per quanto possa valere, devono essere coscienti della necessità di creazione di un ambiente favorevole all'im- tagli ai salari subiti negli ultimi due anni, il co- rivolta ai sindacati e ai partiti del centro- cambiamento collegata alla scelta europea. prenditorialità e allo smantellamento e pri- sto del lavoro rimane troppo alto. Secondo i sinistra, è di accettare una riduzione del sala- L'incapacità di imparare dai propri errori non vatizzazione delle risorse del settore pubbli- dati della Banca di Grecia, il costo unitario del rio minimo, ma inferiore al 22% attualmente farà altro che aumentare la povertà e minare co, oggi ipertrofico e improduttivo. Per atti- lavoro nel periodo 2004-2011 è cresciuto del la coesione sociale e la continuità stessa della rare investimenti è necessario favorire la sta- in discussione, e di pretendere in cambio da 26% (+34% tra il 2004 ed il 2009, -6% dal bilità del sistema fiscale, l'efficienza della giu- governo e imprenditori il loro impegno su 2009 al 2011); quasi il doppio rispetto alla me- quattro punti: (1) ammortizzatori sociali per Secondo il Governatore, la recente riduzio- stizia e lo snellimento dell'apparato normati- dia della zona euro (+14% negli anni 2004- ne del debito faciliterà un allentamento della vo. Inoltre, si deve puntare maggiormente su le famiglie di disoccupati e di lavoratori po- 2011). E sì ancora, perché il salario minimo pressione fiscale, senza compromettere l'o- istruzione, ricerca e innovazione. «La sorte veri; (2) ripristino della legalità dappertutto: del Paese è nella nostre mani - conclude Pro- stabilito dalla legge (€877 mensili su base an- biettivo più importante del programma, che è nessun lavoratore in nero; (3) riduzione su- vopulos - noi tutti, come società, sistema nua) è nel 2012 più alto che in Spagna (+ bito dei prezzi da parte delle imprese coin- entro il 2013. Anche le banche saranno presto politico e cittadini responsabili, dobbiamo as- 17%), molto più alto che in Portogallo (+ volte; (4) aumento graduale del salario mi- in grado di operare con maggiore efficienza a sumerci la responsabilità storica della scelta».
55%) e sei volte più alto che in Bulgaria (dove nimo nel futuro prossimo, man mano che l'e- per aiutare i più poveri, ma non so per quanto tempo saremo in vantaggio dell'economia reale. Resta, tuttavia, si sono trasferiti molte imprese greche negli molta incertezza sul futuro: la recessione, ini- Manos Matsaganis
ziata nel 2008, continua a flagellare il Paese Giacomo Carelli
N o, perché in un mercato del lavoro come per i meno abbienti. Infatti la situazione è diventata difficile anche per coloro che vantano anni di contributi di assistenza sanitaria perché - a causa della crisi - il ministero della salute ha ridotto la lista dei medicinali Skiadaressis, una mini-rassegna nella ras- segna che ha visto protagonista l'attore italo- possono essere in parte rim-borsate dai fondi della previ- greco emergente Nicolas Vaporidis, Mine vaganti del regista turco naturalizzato italiano Ferzan Ozpetek, La notte prima degli esami (regia di Fausto Brizzi), Benvenuti al sud (regia di Luca Miniero), La solitudine dei numeri primi (regia di Saverio Costanzo), Cemento armato un problema ora esacerbato dal crescente tasso di disoccupa- (regia di Marco Martani) e molti altri (in totale sono stati proiettati ventisei titoli), che in co- mune hanno soprattutto il fatto di essere stati Si è svolto dal 19 al 25 aprile, ad Atene, la girati negli ultimi quindici anni e di proporre prima festa del cinema e della cultura italiana l'immagine dell'Italia di oggi, alle prese con la medici ridotti di un quarto, una carenza cronica di infermieri e dal titolo “Tutto Italia: cinema e cultura”, or- crisi economica, con la paura per il futuro dei ganizzata dalla Action Plus Consulting sotto giovani, con l'eterno divario tra sud e nord del l'egida dell'Ambasciata d'Italia in Atene, Paese, e le nuove sfide della post-modernità, dell'Istituto culturale italiano di Atene e della quali l'omosessualità e l'immigrazione. Lo devole iniziativa (analoga a quella di “Mi- da mesi ai vari centri dell'Ong Medici del Mondo.
La festa di Tutto Italia ha voluto essere so- lano incontra la Grecia”, che da quest'anno Furio Morroni
prattutto, almeno nell'edizione di quest'an-no, cambia nome e diventa “Transmitting Gre- un omaggio al nuovo cinema italiano, che, ece”, organizzata dalla piattaforma Satellart) come viene sottolineato nel sito degli orga- che ha lo scopo di avvicinare e far conoscere nizzatori (www.tuttoitalia.gr), a differenza di meglio due Paesi che, al di là dei luoghi comu- Aut. Trib. Torino, n. 5362 del 10.03.2000 quello “classico” risalente soprattutto all'e- ni vacanzieri, modaioli o gastronomici, negli Mensile in lingua italiana
poca d'oro di Cinecittà, fatica a trovare un suo ultimi trent'anni dialogano in maniera per- Chiuso in tipografia il 30 Aprile 2012
spazio nelle consuetudini dello spettatore el- lopiù frammentaria e occasionale, talora at- Editore: Sergio Coggiola
lenico. Così, grazie a Tutto Italia, presso le sa- traverso un prisma negativo – per esempio, il Direttore Responsabile: Sergio Coggiola
le Elli e Ideal è stato possibile seguire pellicole timore dell'“italianizzazione” del sistema po- quali Appartamento ad Atene, per la regia di litico in Grecia, e il timore che l'economia Sede: Tsakalof 19, 10673 Atene Tel: +30.210.7248240 Ruggero Di Paola, interpretato da Laura Mo- italiana finisca come quella greca espresso di Alessandro
Carbone,
rante e dal popolare attore greco Gheràsimos Giacomo Carelli, Sergio Celoria,
Margherita Dean, Maurizio De Rosa,
Luca Focardi, Alfonso Lamartina,
Federico Nicolaci

Redazione romana: Valeria Arnaldi
valeria.arnaldi@tin.it
Tipografia:Pillar A.E. - Pertsemli 26 Virona 16231 - Atene Gli articoli esprimono opinioni personali il pensiero della direzione del mensile

Source: http://www.eureka.gr/eureka_archivio/2012/Eureka_05_MAGGIO_2012.pdf

Microsoft word - permethrin safety review 2.19.08.doc

Safety Review: PermethrinPrepared byLynette CasparRoy UptonPermethrin is one of a class of insecticides known as pyrethroids. Like other pyrethroids,permethrin kills insects by strongly exciting their nervous systems. In mammals it has beenshown to cause a wide variety of neurotoxic symptoms including tremors, incoordination, elevatedbody temperature, increased aggressive behavior, and disruption

Journalscan_galderma_fp.qxp

JournalScan_Galderma_FP.qxp 3/1/2012 3:45 PM Page 1A S U P P L E M E N T T O Family Practice News®Del Rosso JQ, Schlessinger J, Werschler P. Comparison of anti-inflammatory dose doxycycline versus doxycycline 100 mg in the treatment of rosacea. J Drugs Dermatol. 2008;7:573-576. Rosen T. Antibiotic resistance: An editorial review with recommendations. J Drugs Dermatol. 2011;10:724-733.

Copyright © 2010-2014 Drug Shortages pdf